Quarta ondata – foto di Alessandro Guerrini

quarta ondata - foto di alessandro guerrini

Una nuova ondata….: la quarta. Saremo furbi abbastanza da farci bastare l’arancione stavolta? Se mi guardo un pò intorno, i dubbi che mi assalgono non sono pochi, e non so quanto riusciremo a cavalcarla, almeno questa. Ho invece la netta sensazione che mi toccherà ritoccare la foto verso il rosso acceso e che non impareremo mai abbastanza.

Spero vivamente di essere smentito dai fatti….

Alessandro / GPH

 

Distanziamento – foto di Alessandro Guerrini

distanziamento - foto di alessandro guerrini

Distanziamento ordinato…..per l’inoculazione vaccinale (*). Ho trovato le strisce rigide con le quali sono bloccate le sedie sul pavimento semplicemente geniali. Non so chi ha sviluppato l’idea, ma è veramente un colpo di genio: tanto semplice quanto efficace.

Alessandro / GPH

(*) foto scattata all’interno del Mandela Forum a Firenze

Attraversamenti epocali – foto di Alessandro Guerrini

attraversamento epocale - foto di alessandro guerrini

Di attraversamenti pedonali in Italia ed in giro per il mondo ne ho visti davvero di ogni tipo: cittadini o extraurbani, curati o meno curati, colorati o decisamente grigi, sottopassi, passerelle, e chi più ne ha più ne metta. Questo mi è sembrato davvero particolare, azzarderei  addirittura ‘epocale‘!

Alessandro / GPH

Evoluzione – foto di Alessandro Guerrini

evoluzione - foto di alessandro guerrini

Una volta c’erano i friggitori. E c’erano i bomboloni caldi. Adesso ci sono i pancakes, e per giunta cinesi * …..

Evoluzione? O piuttosto involuzione?

Ditemelo voi…..

* nulla contro i cinesi ed i (loro) pancakes che sicuramente saranno buonissimi.

Alessandro / GPH

Manutenzione – foto di Alessandro Guerrini

manutenzione - foto di alessandro guerrini

Manutenzione in corso alla principale infrastruttura idrica del capoluogo toscano. Per farvi capire: si tratta dei tubi che vanno a sostituire le grandi ed ormai decrepite condutture che corrono sotto i viali della città. Il loro diametro è di ca. un metro e mezzo: ci si potrebbe quasi camminare dentro…..

Alessandro / GPH

L’Arno in zona rossa – foto di Alessandro Guerrini

Anno 2021 – La pandemia continua a tenerci sotto scacco e la Toscana passa nuovamente in zona rossa. Purtroppo anche l’Arno si adegua. Non ricordo in 20 anni che vivo a Firenze di aver mai visto il fiume in queste condizioni: e siamo solo a fine marzo! A luglio che s’inventerà l’ardito pescatore della quarta foto? Ho come l’impressione che se va avanti così gli toccherà darsi all’ippica.

Ok, lo ammetto: una parte del problema è svelato dalle ultime due foto della galleria, in cui è inquadrata una delle pescaie fiorentine che è crollata nello scorso mese di febbraio. Ma vi assicuro che questo cedimento nello specifico influisce solo in minima parte sulla profondità dell’alveo: forse 70/80 cm. Direi che ne mancano complessivamente almeno il triplo (se non il quadruplo) rispetto al normale flusso medio del fiume nel mese di marzo.

Alessandro / GPH