L’Abbazia di Sant’Antimo e la campagna toscana – foto di Alessandro Guerrini

Dopo una giornata grigia e piena di pioggia come quella appena trascorsa mi è venuta voglia di un pò di colore. Ho quindi rispolverato qualche foto scattata quest’estate nei pressi dell’Abbazia di Sant’Antimo in provincia di Siena. Nei primi mesi estivi, quando il sole non ha ancora ‘bruciato’ tutto, i colori che si possono trovare nella campagna toscana sono molto vivi. E l’abbazia, che ho visitato più volte nel corso degli anni, è di per se un posto particolarmente stimolante dal punto di vista fotografico. La combinazione di tutti questi elementi è il risultato della galleria di questo post.

Alessandro / GPH

 

 

Mostra “Le strade dei poeti silenziosi” a Chiasso – foto di Daniela Ray

daniela ray - le strade dei poeti silenziosiSabato 24 novembre 2012 alle 16:30 si inaugura nei locali della galleria Mosaico a Chiasso in Svizzera la personale di Daniela RayLe strade dei poeti silenziosi“. La mostra fotografica rientra nell’ambito della Biennale dell’Immagine 8 dal tema “Ogni sguardo un passo“, che raccoglie il lavoro di donne fotografe. La manifestazione si svolge in più sedi, le quali nel pomeriggio di sabato 24 novembre saranno tutte ad ingresso libero dalle 15:00 alle 18:00. La mostra di Daniela sarà poi visitabile fino alla fine di questo anno e più precisamente fino al 29 dicembre 2012 negli orari indicati nel sito della Biennale (vedi link nelle fonti). Alla fine del post l’invito all’inaugurazione.

fonti:

Daniela Ray    www.danielaray.com

Biennale Immagine – Galleria Mosaico     www.consarc.ch/bi/bi8/bi8mosaico.htm

daniela ray - le strade dei poeti silenziosi

 

Alessandro / GPH

 

Grotte di Postumia, Slovenia – foto di Alessandro Guerrini

Nonostante i trent’anni, o forse più, passati dall’ultima volta che le avevo visitate, le grotte di Postumia in Slovenia mantengono intatto tutto il loro fascino. Ci sono tornato recentemente e confermo che aldilà della differenza d’età si rimane comunque a bocca aperta davanti allo spettacolo che la natura ci offre. Le grotte sono costituite da un intreccio di oltre 20 km di gallerie ricche di stalagmiti e stalattiti frutto dell’incessante gocciolare, peraltro ben udibile mentre si passa da un ambiente all’altro, che nel corso dei millenni ha portato alle formazioni che oggi possiamo ammirare. Queste suggestive concrezioni, che potete vedere in parte nella serie di foto di questo post, stimolano sia la fantasia del bambino, che si ritrova immerso in una scenografia degna di un libro di Jules Verne, che l’immaginazione dell’adulto, che potrebbe leggere nelle stesse forme più di una tovaglia appesa al soffitto o le fauci di un alieno non propriamente amichevole o ancora le trombe di un organo. E quale magica sensazione devono aver provato i primi esploratori quando dal buio più assoluto sono emersi i colori e le forme più disparate incorniciati dalla luce di una semplice torcia….? Mistero! Certo è che il breve blackout durato qualche decina di secondi che ci ha sorpresi durante la visita mi ha suggerito più di un’idea…..

 

Alessandro / GPH

 

 

Il mestiere del fotografo – foto di Donato Guerrini

Con la consueta calda sobrietà, Polifemo Fotografia ha inaugurato il 6 novembre “Il mestiere del fotografo”, un ciclo di mostre dedicate alla fotografia commerciale. Inizio con la fotografia di architettura, seguiranno: corporate, still life e moda.

Il lavoro di Fulvio Bortolozzo, fotografo indipendente ed appassionato didatta, mi era noto per la sue qualità di restituzione e documentazione. Mi ha piacevolmente colpito la proposta dell’altro fotografo presentato: Carola Merello. Foto impeccabili, alcune con un estetica che richiama i rendering e una grande cura dei dettagli dell’allestimento.

 Fino al 14 novembre.

 

Il sito di Carola Merello è  www.carolamerello.com.

Il sito di Fulvio Bortolozzo è  www.bortolozzo.net.

Il sito di Polifemo è  www.polifemo.org.

 

Donato / GPH

 

 

Teresa De Sio in concerto a Morbegno – foto di Donato Guerrini

Le foto testimoniano il concerto del 27 ottobre 2012 tenuto da Teresa De Sio a Morbegno. Musica popolare, poesie in dialetto, meditazioni sul senso della vita, scorribande nella storia e nella questione meridionale; canzoni d’autore con Modugno ed una coraggiosa ed interessante versione in napoletano di “Creuza de ma” sono stati il menù proposto dalla vitale folk singer napoletana. Affiatato il quartetto con Sasà Flauto alla chitarra, Pasquale Angelini alla batteria, H.E.R al violino.

Era la serata d’esordio dell’interessante programma 2012/13 proposto dall’ associazione Quadrato Magico” che da anni propone spettacoli di livello alla porte della Valtellina.

Il sito di Teresa De Sio è  www.teresadesio.com

Il sito dell’ associazione “Quadrato Magico” è  www.quadratomagico.net

 

Donato / GPH