Attraversamenti epocali – foto di Alessandro Guerrini

attraversamento epocale - foto di alessandro guerrini

Di attraversamenti pedonali in Italia ed in giro per il mondo ne ho visti davvero di ogni tipo: cittadini o extraurbani, curati o meno curati, colorati o decisamente grigi, sottopassi, passerelle, e chi più ne ha più ne metta. Questo mi è sembrato davvero particolare, azzarderei  addirittura ‘epocale‘!

Alessandro / GPH

Evoluzione – foto di Alessandro Guerrini

evoluzione - foto di alessandro guerrini

Una volta c’erano i friggitori. E c’erano i bomboloni caldi. Adesso ci sono i pancakes, e per giunta cinesi * …..

Evoluzione? O piuttosto involuzione?

Ditemelo voi…..

* nulla contro i cinesi ed i (loro) pancakes che sicuramente saranno buonissimi.

Alessandro / GPH

Manutenzione – foto di Alessandro Guerrini

manutenzione - foto di alessandro guerrini

Manutenzione in corso alla principale infrastruttura idrica del capoluogo toscano. Per farvi capire: si tratta dei tubi che vanno a sostituire le grandi ed ormai decrepite condutture che corrono sotto i viali della città. Il loro diametro è di ca. un metro e mezzo: ci si potrebbe quasi camminare dentro…..

Alessandro / GPH

Sangue del tuo sangue – foto di Donato Guerrini

Ogni qualvolta mi capita di imbattermi nel famosissimo manifesto dove lo Zio Sam chiama alle armi i giovani statunitensi, non posso fare a meno di pensare alla guerra e alla miriade di giovani che, dopo averlo seguito, hanno perso o tolto la vita da una parte e dall’altra del fronte, qualsiasi esso fosse. Una tristissima striscia insanguinata lungo il ventesimo secolo.

Detto, per inciso, che sono donatore dal 1979, ho provato grande sorpresa, nel vedere, dalle nostre parti, lo stesso simbolo spregiudicatamente usato, con imbarazzante leggerezza, per chiamare alle “donazioni di sangue”. 

E’ evidente che il cartellone sotto riprodotto presta il fianco ad un macabro umorismo sulla locuzione “donare sangue”, e non trovo parole abbastanza eloquenti per dire quanto sbagliato mi sembra l’averlo concepito, e quanto fuori luogo l’averlo usato.

Donato / GPH

L’Arno in zona rossa – foto di Alessandro Guerrini

Anno 2021 – La pandemia continua a tenerci sotto scacco e la Toscana passa nuovamente in zona rossa. Purtroppo anche l’Arno si adegua. Non ricordo in 20 anni che vivo a Firenze di aver mai visto il fiume in queste condizioni: e siamo solo a fine marzo! A luglio che s’inventerà l’ardito pescatore della quarta foto? Ho come l’impressione che se va avanti così gli toccherà darsi all’ippica.

Ok, lo ammetto: una parte del problema è svelato dalle ultime due foto della galleria, in cui è inquadrata una delle pescaie fiorentine che è crollata nello scorso mese di febbraio. Ma vi assicuro che questo cedimento nello specifico influisce solo in minima parte sulla profondità dell’alveo: forse 70/80 cm. Direi che ne mancano complessivamente almeno il triplo (se non il quadruplo) rispetto al normale flusso medio del fiume nel mese di marzo.

Alessandro / GPH

Tocco di colore – foto di Alessandro Guerrini

tocco di colore - foto di alessandro guerrini

Un tocco di colore primaverile in mezzo al grigiume cittadino. In questa inquadratura stretta i ciclamini, e soprattutto i vasi scelti per esporli, sovvertono il tono generale e sembrano quasi invitare all’evasione da dietro le sbarre.

Alessandro / GPH

Not so smart – foto di Alessandro Guerrini

not so smart - foto di alessandro guerrini

Sempre più spesso si sente un gran parlare di smart working. O anche di smart office. O ancora di smart tags. O di smart living. Insomma sembra che qualunque aspetto della nostra vita debba forzatamente essere ‘smart‘. Poi ti guardi intorno e ti rendi conto che invece nella realtà in cui viviamo tanti di questi aspetti sono molto poco smart. Dubito che la sedia inquadrata nello scatto avesse intenti migratori propri ed intendesse sfruttare a tal fine il vento rimanendo incagliata tra il cofano dell’auto ed il bordo del marciapiede…..

Alessandro / GPH

Bosco incantato – foto di Alessandro Guerrini

bosco incantato - foto di alessandro guerrini

Perdersi in un bosco, per di più incantato, è molto facile. Vuoi perchè non hai punti di riferimento, vuoi perchè la fantasia non ti aiuta disegnando figure affascinanti e mutevoli (a voi scegliere quelle che preferite) e distraendoti dall’orientamento. Però, almeno in questo bosco, una cosa è chiara: capo nord è alle spalle e molto molto lontano!

Alessandro / GPH

Ricordati! – foto di Alessandro Guerrini

ricordati... - foto di alessandro guerrini

Ricordati…..la M e la O! E’ vero: esiste la licenza poetica ed è anche giusto dare una certa importanza alle rime, ma…..

G I R O L A M O !

Eretico, bruciato su pubblico rogo, ma almeno il nome…..quello lasciatemelo!

Alessandro / GPH