REST 21 – foto (anche) di Donato Guerrini

rest 21

Frutto del laboratorioREST-Lab fotografia urbana d’autore”, organizzato e diretto nel mese di giugno 2020 da Fulvio Bortolozzo, è uscito il numero 21 di REST, la rivista di sole immagini curata dal vulcanico fotografo torinese. Il REST-Lab, alla prima edizione, pensato per i tempi di convivenza con il COVID-19, sembra aver superato la prova. Ho avuto l’onore ed il piacere di essere uno dei sette fotografi inseriti nel progetto.

La rivista è acquistabile, on demand, sul sito dell’editore BLURB:

https://it.blurb.com/b/10213508-rest-21

Donato / GPH

Il mestiere del fotografo – foto di Donato Guerrini

Con la consueta calda sobrietà, Polifemo Fotografia ha inaugurato il 6 novembre “Il mestiere del fotografo”, un ciclo di mostre dedicate alla fotografia commerciale. Inizio con la fotografia di architettura, seguiranno: corporate, still life e moda.

Il lavoro di Fulvio Bortolozzo, fotografo indipendente ed appassionato didatta, mi era noto per la sue qualità di restituzione e documentazione. Mi ha piacevolmente colpito la proposta dell’altro fotografo presentato: Carola Merello. Foto impeccabili, alcune con un estetica che richiama i rendering e una grande cura dei dettagli dell’allestimento.

 Fino al 14 novembre.

 

Il sito di Carola Merello è  www.carolamerello.com.

Il sito di Fulvio Bortolozzo è  www.bortolozzo.net.

Il sito di Polifemo è  www.polifemo.org.

 

Donato / GPH

 

 

Il mestiere del fotografo – mostra collettiva alla Fabbrica del Vapore

Dal 5 novembre al 19 dicembre 2012, Polifemo ospiterà presso la sua sede alla Fabbrica del Vapore di Milano un ciclo di quattro incontri dedicati a Fulvio Bortolozzo, Carola Merello, Maurizio Lodi, Leo Torri, Federica Di Giovanni, Alessandro Grassani, Angelo Lanza e Silvia Tenenti. Otto fotografi noti per il loro lavoro in settori quali la fotografia di architettura, di corporate, di still life e di moda. Ogni incontro sarà dedicato alla presentazione dei lavori di due fotografi specializzati, operanti in uno specifico settore professionale, che durante la serata potranno dialogare con il pubblico presentando il proprio lavoro.

Sabato 15 dicembre 2012 si terrà poi un incontro/convegno con ospiti che ci parleranno delle loro esperienze professionali, grazie ad esempi concreti, e addetti ai lavori che proporranno le loro riflessioni, aiutando i giovani aspiranti fotografi ad orientarsi nel settore.

La fotografia oggi è soprattutto considerata uno dei tanti strumenti a disposizione degli autori di opere d’arte contemporanea. La fotografia di ricerca artistica monopolizza l’attenzione di critici, media ed operatori del settore. Polifemo vuole cambiare la direzione dello sguardo e tornare a concentrare l’attenzione sulla fotografia come forma di artigianato: sul lavoro del fotografo e sulla bottega/studio che si dedica alla fotografia professionale, con opere dell’ingegno commerciali dove gli elementi creativi sono strettamente correlati a quelli produttivi ed economici.

Come riescono a vivere del loro lavoro i fotografi professionisti, in un’epoca in cui le immagini si trovano dappertutto e gratis? Quali sono i settori commerciali in cui è ancora necessario rivolgersi ad un fotografo professionista? Quali sono i casi normali, non eccezionali né di successo, che consentono ad uno studio fotografico professionale di continuare la propria attività?

(estratto dal comunicato stampa)

 

 Per il programma dettagliato della mostra e degli incontri visita   www.polifemo.org

 

Donato / GPH