Il mio nome è Angelo Novi – Broletto, Como

Il mio nome è Angelo NoviPrima di continuare con le gallerie relative all’ultimo viaggio dal’altra parte del mondo vi segnalo una mostra fotografica interessante che si tiene a Como al Broletto dal 3 al 27 luglio 2014. Angelo Novi è stato uno dei più importanti fotografi di scena del cinema italiano e ha collaborato con i maggiori registi contemporanei, da Leone a Pasolini, da Bertolucci a Rossellini. Questa mostra intende omaggiarlo con un’esposizione di 65 fotografie realizzate e stampate direttamente dall’autore stesso. Durante tutta la durata della mostra verrà proiettato il documentario “Angelo Novi fotografo di scena” di Antonietta De Lillo e Giorgio Magliulo. Se capitate da quelle parti……buon divertimento!

Il mio nome è Angelo Novi Alessandro / GPH

Mostra di Luigi Ghirri al Maxxi di Roma

maxxi museo nazionale delle arti del 21° secoloIl Maxxi di Roma dedica all’opera di Luigi Ghirri, tra i maestri indiscussi della fotografia in Italia, una grande mostra antologica. La mostra è organizzata in tre sezioni tematiche – Icone, Paesaggi, Architetture – e invita a ripercorrere la fasi della ricerca artistica di Ghirri: le icone di quotidiano, i paesaggi come luoghi di attenzione e di affezione e le architetture, da quelle anonime a quelle d’autore, attraverso oltre 300 scatti, con particolare attenzione ai vintage prints stampati direttamente dall’autore. Accanto alle fotografie vengono presentati anche i menabò dei cataloghi, i libri pubblicati, le riviste, le recensioni che testimoniano la sua attività di editore, critico e curatore; una selezione di fotografie e libri d’artista che documentano l’incontro e la collaborazione con gli artisti concettuali modenesi nei primi anni ‘70; le cartoline illustrate e le fotografie anonime che Ghirri collezionava; una selezione di libri tratti dalla biblioteca personale di Ghirri che raccontano dei suoi interessi e dei riferimenti culturali e artistici; le copertine dei dischi che testimoniano l’interesse di Ghirri per la musica e il rapporto con musicisti come i CCCP e Lucio Dalla.

luigi ghirri

fonti:

Io sarò probabilmente alla mostra il prossimo finesettemana così avrò finalmente modo di visitare anche il museo che la ospita, il nuovissimo Maxxi di Roma, che a sentire chi l’ha già visitato promette particolarmente bene. Con l’occasione chiedo perdono per la mia latitanza sul sito che ultimamente credo sia stata abbastanza evidente: è dovuta all’organizzazione di un nuovo grande viaggio di cui vi dirò più avanti… Nel frattempo vi annuncio che ho intenzione di dotarmi a breve di una mirrorless ed al momento sono indirizzato verso la Olympus E-PL5, anche se non ho ancora preso una decisione definitiva. Qualcuno ha suggerimenti e/o consigli? Scriveteli nei commenti!

Alessandro / GPH

Mostra collettiva “Lavoro” a Cavallasca (CO)

Domenica 7 luglio 2013 alle ore 11:00 si inaugura nei locali di Villa Imbonati di Cavallasca (CO) la collettiva “Lavoro” organizzata dal gruppo fotografico Spinaverde Immagini. La mostra fotografica resterà aperta fino al 21 luglio con i seguenti orari: lunedì, martedì, venerdì e sabato 15:30/18:30 – mercoledì 9:00/12:00 – giovedì 16:30/19:30 – domenica 15:00/19:00.

fonti:

Gruppo Fotografico Spinaverde Immagini    www.spinaverdeimmagini.it

 spinaverde immagini

Alessandro / GPH

Mostra collettiva “The Beat Goes On” ad Olgiate Comasco

Sabato 25 maggio 2013 alle 17:30 si inaugura nei locali del Centro Congressi Medioevo di Olgiate Comasco la collettiva “The Beat Goes On” con alcune opere dell’amico Marco Besana. Utilizzando strumenti e linguaggi ormai consueti nell’ambito artistico contemporaneo – disegni, pittura, fotografia, installazioni, assemblaggi di oggetti e tecniche sperimentali – gli artisti hanno analizzato, in particolare, il rapporto tra ricerca e linguaggio musicale. La mostra resterà aperta fino al 9 giugno con i seguenti orari: il venerdì ed il sabato dalle 16 alle 19, la domenica dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19.

fonti:

Marco Besana    www.marcobesana.com

 The Beat Goes On - Marco Besana

Alessandro / GPH

Mostra “Le strade dei poeti silenziosi” a Chiasso – foto di Daniela Ray

daniela ray - le strade dei poeti silenziosiSabato 24 novembre 2012 alle 16:30 si inaugura nei locali della galleria Mosaico a Chiasso in Svizzera la personale di Daniela RayLe strade dei poeti silenziosi“. La mostra fotografica rientra nell’ambito della Biennale dell’Immagine 8 dal tema “Ogni sguardo un passo“, che raccoglie il lavoro di donne fotografe. La manifestazione si svolge in più sedi, le quali nel pomeriggio di sabato 24 novembre saranno tutte ad ingresso libero dalle 15:00 alle 18:00. La mostra di Daniela sarà poi visitabile fino alla fine di questo anno e più precisamente fino al 29 dicembre 2012 negli orari indicati nel sito della Biennale (vedi link nelle fonti). Alla fine del post l’invito all’inaugurazione.

fonti:

Daniela Ray    www.danielaray.com

Biennale Immagine – Galleria Mosaico     www.consarc.ch/bi/bi8/bi8mosaico.htm

daniela ray - le strade dei poeti silenziosi

 

Alessandro / GPH

 

Il mestiere del fotografo – foto di Donato Guerrini

Con la consueta calda sobrietà, Polifemo Fotografia ha inaugurato il 6 novembre “Il mestiere del fotografo”, un ciclo di mostre dedicate alla fotografia commerciale. Inizio con la fotografia di architettura, seguiranno: corporate, still life e moda.

Il lavoro di Fulvio Bortolozzo, fotografo indipendente ed appassionato didatta, mi era noto per la sue qualità di restituzione e documentazione. Mi ha piacevolmente colpito la proposta dell’altro fotografo presentato: Carola Merello. Foto impeccabili, alcune con un estetica che richiama i rendering e una grande cura dei dettagli dell’allestimento.

 Fino al 14 novembre.

 

Il sito di Carola Merello è  www.carolamerello.com.

Il sito di Fulvio Bortolozzo è  www.bortolozzo.net.

Il sito di Polifemo è  www.polifemo.org.

 

Donato / GPH

 

 

New Old Camera a Milano cerca personale

New Old Camera cerca personale a MilanoNew Old Camera a Milano cerca personale! Forse il miglior negozio della città per tutti gli appassionati di fotografia: la competenza, la cortesia e la passione di Wata e del suo team sono di fatto difficilmente replicabili, insomma una garanzia. I requisiti richiesti sono un’età compresa grosso modo tra i 18 ed i 23 anni, l’essere appassionato di fotografia in generale, la capacità di utilizzo del software Photoshop, la conoscenza della lingua inglese, ed una gran volontà di imparare il mestiere.

Trovate l’annuncio originale ed i dettagli per contattare il negozio sia su www.newoldcamera.com   che su   www.facebook.com/newoldcamera.

 

Alessandro / GPH

 

Cucina e Fotografia a Milano il 25 settembre 2012

L’arte è una cosa seria ma le arti cosiddette minori ci fanno godere assai di più: si tratta di una serata/esperimento per preparare piatti in una cucina professionale e….fotografare il cibo prima durante e dopo la preparazione, per poi, tutti insieme, naturalmente, mangiare!

L’evento si tiene il 25 settembre a Milano in Via Constant 22/B (tra San Siro e Baggio)

Il costo per la partecipazione è di soli 10,00 EUR (inclusa la spesa)!

Per la fotografia sarà presente Roberto Botturi ma portate tutta la votra attrezzatura!

Ogni presente potrà preparare cibi o semplicemente fotografare o partecipare al convivio!

Evento a cura degli organizzatori del corso di fotografia del Cral dell’ Ospedale S. Carlo

per prenotare potete contattare

artemio.gallina@gmail.com   o   laura.mon@email.it

 Donato / GPH

 

Edward Weston – Una retrospettiva a Modena

Cabbage Leaf, 1931 - © 1981 Center for Creative Photography, Arizona Board of RegentsFondazione Fotografia riapre la stagione espositiva con una grande mostra dedicata al fotografo americano. Dal 14 settembre e fino al 9 dicembre 2012 gli spazi espositivi dell’ Ex Ospedale Sant’Agostino di Modena ospitano una grande retrospettiva dedicata a Edward Weston (1886-1958), artista americano considerato uno dei maestri della fotografia del Novecento.  A ripercorrerne la carriera sono 110 opere originali, scattate dai primi anni venti fino agli anni quaranta, provenienti dal Center for Creative Photography di Tucson, dove è conservato il più grande archivio dell’autore, e dalla collezione di Maggie Weston. Vengono proposti tutti i temi indagati dal celebre fotografo, dai nudi ai paesaggi, attraverso una galleria di ritratti e di “oggetti” – dai famosi peperoni ai giocattoli indigeni – trasformati da Weston in icone surrealiste e postmoderne. Spesso direttamente paragonata alla pittura e alla scultura, la fotografia di Weston è l’espressione di una ricerca ostinata di purezza, nelle forme compositive così come nella perfezione quasi maniacale dell’immagine. L’autore indaga gli oggetti nella loro quintessenza, eleggendoli a metafore visive degli elementi stessi della natura.

fonti:

 

Alessandro / GPH

 

Mostra “Zingari” a Milano – foto di Josef Koudelka

© Josef Koudelka, Moravia, 1966 Se siete a Milano quest’estate vi consiglio una visita alla mostra “Zingari” di Josef Koudelka, uno dei più grandi fotografi viventi:. la stessa si tiene presso gli spazi della Fondazione Forma in Piazza Tito Lucrezio Caro e sarà visitabile fino al prossimo 16 settembre 2012. Presentata in prima mondiale, la mostra rispecchia fedelmente la sequenza e il menabò del volume “Cikáni” (zingari in ceco) che lo stesso Koudelka aveva progettato nel 1970 prima di lasciare la Cecoslovacchia e rimasto a lungo inedito: in esposizione le 109 immagini del libro, sontuosamente stampate (sotto la stretta sorveglianza dell’autore) appositamente per la presentazione di Forma.

Per informazioni sugli orari e la location visita il sito della Fondazione Forma all’url www.formafoto.it.

fondazione forma fotografia

Alessandro / GPH